Croazia – Meta dei VIP

Erschienen in: Croatia,Dalmatia,Notizie,Turismo
Erschienen am: 14.09.2010

La CNN, TV americana, aveva ragione quando all'inizio dell'anno annunciava la Croazia come una delle destinazioni più in tra le stelle internazionali. Come prova di questa previsione vanno menzionate le fotografie della star hollywoodina Eva Longoria in balli sfrenati durante la vacanza nella Croazia e di John McEnroe, uno dei migliori tennisti di tutti i tempi nello Stradun raguseo.

Ogni anno sempre più numerosi personaggi famosi visitano la costa e le isole croate. Alcuni nemmeno nascondono il loro entusiasmo, come per esempio Bill Gates, uno degli uomini più ricchi del mondo, che per la rinomata rivista Forbes consiglia la Croazia come la destinazione ideale per vacanze. Il fondatore della Microsoft con la sua famiglia ha visitato Skradin (Scardona), cittadina della Dalmazia centrale e il vicino Parco nazionale di Krka.

Eva Longoria con il marito Tony Parker, il famoso giocatore di pallacanestro NBA, e in compagnia dei loro amici, tra i quali famosi attori Amaury Nolasco e Jennifer, hanno navigato lungo la costa visitando Mali Lošinj (Lussinpiccolo), Zadar (Zara), Kornati (Incoronate), Šibenik (Sebenico), Skradin, Trogir (Traù), Split (Spalato) e Hvar (Lesina), dove, se si vuole credere alle fotografie pubblicate dal press internazionale, si sono divertiti alla grande. Hanno concluso il loro viaggio nell’Hacienda, night di Vodice al “DJ Cut Killer e Tony Parker Showu”. Inoltre, hanno visitato Dubrovnik, dove s'incontra tanta celebrity. Vi è stato il famoso attore Morgan Freeman, ospite d'onore del Dubrovnik Film Meeting Festival che si organizza da diversi anni in collaborazione con il Sarajevo Film Festival. Invece, negli ultimi anni vi erano anche Gillian Anderson, Mickey Rourke, Steve Buscemi e Kevin Spacey.

Già all'inizio della stagione nelle vie di Dubrovnik si poteva imbattere in Paco de Licia, il più famoso chitarrista flamenco, nello star della serie poliziesca Dennis Franz oppure nell'ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder.

La celebre coppia del cinema Goldie Hawn e Kurt Russell hanno trascorso i primi giorni dell'estate in Croazia, arrivando a Dubrovnik da Roma.

Il Libertas Film Festival di quest'anno era all'insegna della star del cinema Gabourey Sidibe, che è stata nominata all'Oscar addirittura per il suo primo ruolo nel film Precious. Durante la cerimonia dell'apertura si potevano vedere tanti personaggi famosi del mondo cinematografico, come Jiřij Menzel, regista ceco e vincitore dell'Oscar, e poi Dante Spinotti, il più produttivo direttore della fotografia hollywoodiano.

Dubrovnik ha ospitato un match di beneficenza tra i vincitori di Wimbledon Goran Ivanišević e John McEnroe, il miglior tennista di tutti i tempi, arrivato a Dubrovnik in compagnia della moglie Patty Smyth ed i loro figli.  Altra star di tennis mondiale, Novak Đoković è stato visto divertirsi a Split (Spalato), mentre dopo sette anni Nikola Karabatić, giocatore di pallamano della nazionale francese di origine croata, ha deciso di trascorrere le vacanze in Croazia. Ha visitato i parenti a Poljica vicino a Trogir (Traù), ha girato per la città di Dubrovnik ed a Primošten è stato visto ad un concerto.

Alcune star della musica internazionale non sono stati in Croazia solo per vacanza, ma per esibirsi in spettacoli individuali oppure nei diversi festival. Così il cantante Seal e la diva soul-jazz Natalie Cole si sono esibiti a Zadar (Zara).

Per il Garden festival, uno dei migliori eventi estivi europei, numerose star della musica elettronica come Hercules & Love Affairs, 2020 Soundsystem, Crazy P, Dave Bee-ar, Tristan Da Cunha, Horse Meat Disco, DJ Stu Patterson, Greg Wilson, Norman Jay e Henrik Schwarz hanno visitato Petrčane, piccolo villaggio di pescatori vicino a Zadar.

Secondo Resident Advisor, prestigiosa rivista on-line per la musica elettronica il Garden festival si è classificato al secondo posto tra i migliori festival estivi e l'anno scorso The Times britannico l'ha inserito tra i venti migliori festival estivi europei, sia per la splendida ubicazione sulla penisola Pinija a Petrčane, nella pineta vicino al mare, che per la straordinaria scelta dei musicisti.

I personaggi come Steven Spielberg, Andre Agassi, Gwyneth Paltrow, Robert De Niro, Clint Eastwood, Sharon Stone, Tom Cruise, Bon Vox, Beyonce e Jay Z e tanti altri ancora dal mondo dei VIP hanno già scoperto le magiche spiagge croate, numerose baie nascoste e ottima cucina.
Source: Croatia.hr

Tags: , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Split – Taxi giallo d’acqua

Erschienen in: Croatia,Dalmatia,Turismo
Erschienen am: 14.09.2010

Coloro che desiderano vivere la città di Diocleziano da una prospettiva completamente diversa, devono a tutti i costi prendere il taxi giallo d'acqua e lasciarsi andare visitando “dal mare” la città più bella del mondo, chiamata così, per vezzo, dagli spalatini. Si tratta di una nuova offerta turistica che permette ai visitatori di conoscere questa antica città dalmata in mezz'ora, accompagnati da una guida turistica. Il taxi d'acqua può portare 12 persone, ed è un mezzo ideale per coloro che raggiungono Split (Spalato) in aereo; invece di percorrere le strade affollate che portano verso la città, via mare è possibile raggiungerla in soli quindici minuti. Il taxi d'acqua si presta anche per visitare una delle belle isole situate nel bacino di Split.
Source: Croatia.hr

Tags: , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Il “Saluto al Sole” e l’“Organo marino”, due attrazioni per tutto l’anno

Erschienen in: Croatia,Dalmatia
Erschienen am: 11.11.2008

L’“Organo marino”, e la più recente installazione urbana “Saluto al Sole”, entrambe opere dell’architetto Nikola Baši?, sono due attrazioni della città dalmata di Zara che, con la loro suggestività, richiamano l’attenzione dell’opinione pubblica andandosi ad aggiungere al già ricco patrimonio storico- culturale ed ambientale della città. Il “Saluto al Sole” risplende sulla riva zaratina nei pressi della banchina d’attracco delle navi da crociera ed accanto al già famoso “Organo marino”.

Realizzato con l’impiego di trecento lastre di vetro multistrato disposte sott’acqua alla medesima altezza del lastricato
della banchina, vanno a formare un cerchio di 22 metri di diametro. Sotto le lastre di vetro sono stati collocati pannelli fotovoltaici che, con la loro luce, stabiliscono un rapporto di comunicazione simbolica con la natura, che è poi lo scopo d’entrambe le opere, comunicazione sonora nel caso dell’“Organo marino”, luminosa nel caso del “Saluto al Sole”. La sera, assieme al “più bel tramonto del mondo”, s’accendono anche i corpi luminosi del cerchio i quali, secondo uno scenario predefinito, producono un gioco di luci straordinariamente suggestivo al ritmo delle onde e dei suoni prodotti dall’“Organo marino”. I pannelli fotovoltaici durante il giorno assorbono l’energia solare, che poi trasformano in energia elettrica, trasferendola alla rete di distribuzione pubblica. Su una sorta di display informativo è possibile leggere in
ogni momento i valori dell’energia elettrica prodotta (le previsioni parlano di 46.500 kWh l’anno). Il “Saluto al Sole” è, quindi, una sorta di centrale elettrica in miniatura la cui energia sarà impiegata non soltanto per alimentare quotidianamente l’installazione, ma anche per far fronte al fabbisogno energetico dell’intera riva zaratina. L’energia così prodotta sarà tre volte più economica di quella distribuita normalmente, ed il progetto si propone come esempio unico che combina l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, il principio dell’efficienza energetica e le esigenze dell’asseto urbanistico cittadino. In collaborazione con il professor Maksim Klarin dell’Istituto Nautico di Zara, nell’anello che circonda il “Saluto al Sole” sono stati incisi i nomi dei santi zaratini ai quali erano e sono consacrate le chiese della Penisola. Accanto al nome d’ogni singolo santo ed alla data della sua festa, sono stati aggiunti anche alcuni dati riguardanti la declinazione e l’altezza del Sole e la durata della luce solare sulla riva zaratina proprio nel giorno dedicato alla festa d’ogni singolo santo. Ciò ha permesso di evidenziare il legame tra Zara ed il Calendario di San Crisogono, studioso della divisione e distribuzione del tempo e pioniere della navigazione astronomica. L’installazione “Saluto al Sole”, proponendosi come modello del sistema solare e dei pianeti, è strettamente legata all’“Organo marino”, un tratto di riva lungo circa 70 metri sotto i cui scaloni, degradanti a mare, sono state piazzate 35 canne d’organo di differente lunghezza, diametro ed inclinazione. Mediante speciali labia, il moto ondoso e le folate di vento, attraverso le canne, producono una musica fatta di sette accordi e cinque toni. Entrambe le installazioni, realizzate sulla riva zaratina, attraggono l’interesse tanto dei turisti, quanto degli esperti e rappresentano un motivo in più per visitare Zara, città dal patrimonio monumentale imponente che comprende, tra l’altro, la notissima chiesa di San Donato, basilica medievale risalente al IX secolo e simbolo della città.

Source: press.croatia.hr

Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

55 queries. 0.690 seconds.
Croatia Blog - 19.05.2012
Powered by Wordpress
theme by evil.bert