Varaždin – Una città barocca

Erschienen in: Croatia,Cultura,Turismo
Erschienen am: 14.09.2010

Durante tutta la sua storia, la città di Varaždin era conosciuta come centro della vita culturale e mondana della Croazia. Il Settecento segna una svolta nella vita culturale cittadina. In quel periodo la città fa enormi progressi, dal 1755 al 1776 svolge il ruolo della capitale croata, e sotto l'influenza di tutti gli sfarzi del barocco, che affascinano anche l'elite nobile, diventa il centro di balli sfrenati e di vita lussuosa dell'aristocrazia. In onore del barocco e il suo sfarzo, che ha lasciato un’impronta significativa nelle città, da cui epiteto “la piccola Vienna”, tutti gli anni a Varaždin si svolge tradizionalmente il festival di musica barocca.

Ogni settembre e ottobre le Serate barocce di Varaždin riportano indietro le lancette del tempo, nel periodo quando si poteva sentire l’indescrivibile creato musicale nei lussuosi palazzi e fare testimonianza ai balli graziosi e vicende culturali.

Il festival è stato istituito già nel 1970 e con il passar del tempo si è affermato in una manifestazione culturale riconoscibile, famosa in tutta la Croazia e nell'Europa.

Il festival è diventato una parte importante dell'offerta turistica di Varaždin, promovendo la gloriosa storia cittadina non solo con la musica ma anche con la ricca architettura barocca. Le chiese e i palazzi in stile barocco, la Città Vecchia sono la parte essenziale di Varaždin e senza di essi la città perderebbe la sua identità.

Le Serate barocche portano ogni anno nella città numerosi musicisti di fama mondiale, orchestra e gruppi musicali. Questo festival è un'esperienza che non si può descrivere ma si deve vivere. I concerti riportano il pubblico indietro di un paio di secoli, al tempo in cui la musica era un'arte estetizzante e curata nei minimi particolari. Tanti concerti di rinomati ensemble nazionali e internazionali avvolgono la città barocca di una romantica atmosfera, ma importanti anche da un punto di vista musicale perché il programma assume spesso un carattere straordinario, grazie soprattutto alla rappresentazione d'opere sconosciute o mai eseguite in pubblico. Con opere inedite e interpretazioni moderne d'opere note, le Serate barocche, con il loro approccio inedito alla musica barocca, ogni anno riportano un gran successo.
Source: Croatia.hr

Tags: , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Lepoglava – Festival internazionale del merletto

Erschienen in: Croatia,Cultura,Turismo
Erschienen am: 14.09.2010

Pare che siano stati i Paolini a introdurre, alcuni secoli fa, il merletto nelle nostre terre. Riconoscendone la bellezza, le popolazioni rurali di allora lo integrarono nella tradizione locale, salvaguardandone la delicata fattura sino ai nostri giorni. È stato accolto in modo particolare nella città di Lepoglava dove si trovava il convento dei Paolini. Gli abitanti della zona di Lepoglava, talmente fieri della propria maestria nella lavorazione del tessuto, che a settembre di ogni anno vi organizzano il Festival internazionale del merletto, un appuntamento che promuove il merletto come la parte integrante del loro patrimonio etnografico. Al festival che quest'anno si terrà dal 16 al 19 settembre sarà possibile vedere le ricche lavorazioni provenienti da altri paesi europei, anche se i visitatori sono attratti in particolar modo dalla lavorazione nazionale proveniente dai centri di merletteria croata, accanto a Lepoglava vi ci saranno Pag (Pago), Sv. Marija e Hvar (Lesina).

Il merletto di Lepoglava raggiunse il suo vero apice verso la fine dell'Ottocento e all'inizio del Novecento quando cominciò la produzione, organizzarono corsi, workshop e fu aperta la scuola di merletto. La maestria nella lavorazione divenne una fonte stabile di guadagno extra poiché i merletti si vendevano bene alle fiere, alle sagre e nelle mostre, sia a Zagreb che per tutta l'Europa.

Il merletto di Lepoglava ha vinto tanti premi nelle mostre internazionali. A Patrigi nel 1937 ottenne la medaglia d'oro, a Berlino nel 1938 la medaglia di bronzo. Era il periodo della fiorente della merletteria di Lapoglava.

Lepoglava è una cittadina ubicata nel docile paesaggio dello Zagorje, ai piedi della Ivanščica, non lontano dalle due autostrade europee, Zagreb – Vienna e Zagreb – Budapest. Nel 1683 vi era fondato il primo ginnasio pubblico e la prima università della Croazia con diritto di consegnare il titolo accademico. La chiesa parrocchiale, il monastero e le cappelle nei dintorni affrescate dal famoso paolino Ivan Ranger, sono i monumenti in stile barocco conosciuti in tutto il paese.
Source: Croatia.hr

Tags: , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Poreč – La Giostra

Erschienen in: Croatia,Cultura,Istria,Turismo
Erschienen am: 14.09.2010

Poreč (Parenzo), destinazione turistica molto conosciuta, possiede un ricco patrimonio storico–culturale di cui troviamo testimonianze nel festival storico La Giostra che catapulta i suoi visitatori nel lontano passato di Poreč, più precisamente nel 1745 quando, secondo i documenti d'archivio, per le vie parenzane si svolgeva la festa popolare. I partecipanti erano chiamati a provare la loro abilità nel tiro con la balestra, in balli e giochi popolari, e la principale attrazione era la corsa cavalleresca: La Giostra.

La Giostra, festival che per le vie di Poreč restituisce una parte della storia, è arricchita da concerti, presentazioni sceniche e ricche tavole colme di ogni delizia. Nobildonne, gentiluomini, giocolieri, trovatori e giullari vestiti in costumi variopinti girano per la città divertendo il pubblico.

La Giostra è un progetto ideato per salvaguardare il patrimonio culturale immateriale che un gruppo di entusiasti prepara tutto l'anno. Il festival di quest'anno, quarto di seguito, si terrà dal 5 al 12 settembre.

Questa manifestazione è una prova tangibile che il turismo parenzano non vive soltanto di sole, mare e dell'impeccabile immagine turistica. Le tracce incancellabili del passato sono chiaramente visibili nel centro storico della città e nelle vie di cui gran parte risale all'epoca romana. I palazzi cittadini più importanti ospitano musei e gallerie d'arte.
Source: Croatia.hr

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Ricco programma operistico, di teatro e di danza

Erschienen in: Croatia,Cultura,Dalmatia
Erschienen am: 03.10.2008

Quest’anno il festival “Estate spalatina” (“Splitsko ljeto”) sarà inaugurato con la prima dell’opera lirica “Don Carlos” di Giuseppe Verdi, che si terrà il 14 luglio al Peristilio. Nell’arco di un mese (tanto durerà questo tradizionale appuntamento
estivo di lirica, teatro e danza) tanti artisti croati e stranieri presenteranno i loro lavori oltre che nel centro storico, anche nei luoghi più belli e suggestivi della città dalmata. Col passare del tempo, questo festival ha superato i confini della città:
ed infatti, “Ero s onoga svijeta” (“Ero, lo sposo caduto dal cielo”), opera buffa in tre atti del compositore Jakov Gotovac, sarà messa in scena a Vrlika, proprio nel luogo in cui l’autore ambiento la trama dell’opera. Il repertorio operistico del
festival spalatino di quest’estate sarà tutto all’insegna di Giuseppe Verdi, con la messa in scena, oltre al “Don Carlos” citato, anche del suo “Nabucco”.

Nella fortezza Gripe, invece, il pubblico del festival potrà assistere all’opera di Mirela
Iv?evi? “Za tri lipe”. Il concerto lirico conclusivo dell’intero festival si terrà il 18 agosto alle Prokurative, con l’esibizione di solisti del calibro di Svetla Vasileva, Clifton Forbis e Georgio Surjan. Il Festival proporrà anche una serie di concerti con la partecipazione d’ensemble prestigiose come l’Orchestra sinfonica della Radiotelevisione Croata, l’Orchestra da camera di Varaždin, il Coro accademico nazionale folcloristico “Veriovka”, e poi i quartetto Rucner, Vlatko Stefanofski &  friends e tanti altri artisti di fama nazionale ed internazionale. Per quanto riguarda il programma teatrale, che prevede ben dieci spettacoli, spicca la prima de “Le baccanti” d’Euripide, diretta da Oliver Frlji?, e la prima de “I villeggianti” (orig. “Na
ljetovanju”), ispirata all’opera omonima di Maksim Gorki, ambientata nella cornice di Villa Dalmacija e diretta da Janusz Kica. Alla 54º edizione del Festival estivo spalatino è prevista anche la partecipazione del grande regista francese Peter
Brook e della compagnia parigina “Theatre des Bouffes du Nord”, impegnati nella rappresentazione dell’opera di Samuel Becket “Frammenti”. Sempre in seno al programma teatrale, segnaliamo la replica della “Fedra” diretta da Marco Sciaccaluga, ambientata nei sotterranei del Palazzo di Diocleziano, e del “Sogno di una notte di mezz’estate” di Shakespeare, messo in scena dalla compagnia dei Festival estivo di Dubrovnik. Un cenno a parte merita uno dei più grandi interpreti del teatro croato, Pero Kvrgi?, che reciterà a Spalato in ben due spettacoli. A Bol, sull’isola di Brazza (Bra?), lo stesso Kvrgi? proporrà lo spettacolo più longevo della storia teatrale croata, quegli “Esercizi di stile” di Raymond Queneau, proposti, per la prima volta oltre 40 anni fa, dal regista Tomislav Radi?.Passando, ora, al programma di danza,
segnaliamo la prima de “Sogno di una notte di mezz’estate” di Felix Mendelssohn con coreografie di Youri Vamos. Lo spettacolo sarà messo in scena a Sustipan, seguito dall’esibizione della scuola di ballo di Leonid Jacobson di San Pietroburgo.

Source: press.croatia.hr

 Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

53 queries. 0.833 seconds.
Croatia Blog - 21.05.2012
Powered by Wordpress
theme by evil.bert