La città dei “picoki”, centro europeo d’eccellenza

Erschienen in: Croatia,Cultura,Slavonia
Erschienen am: 20.11.2008

La città di Durdevac, località della Podravina, e la sua leggenda legata ai “Picoki”, sono state inserite in una rete di 20 destinazioni europee che curano in modo particolare il loro patrimonio culturale immateriale. Per questo motivo, nell’ambito del Forum Europeo del Turismo, Durdevac è stata premiata con una targa-ricordo ed una scultura in cristallo denominata “Eden”.

Questo riconoscimento – com’è stato detto in occasione della cerimonia di premiazione – viene assegnato alle destinazioni distintesi nel campo turistico e che, come tali, costituiscono la base per un efficace interscambio di esperienze a livello europeo. Durdevac, città della Podravina (regione della Croazia nord-occidentale), è giunta al Forum Europeo del Turismo per aver vinto il concorso nazionale “Destinazione europea d’eccellenza turistica”. Questa città della Contea Koprivnicko-križevacka (di Koprivnica e Križevci) vanta tutta una serie di contenuti d’interesse turistico e tante manifestazioni legate alle tradizioni locali, la più nota delle quali è senz’altro la “Picokijada”, nel giugno di quest’anno giunta alla sua 40º edizione. La “Picokijada”, nell’ambito della quale si svolgono tanti eventi di cultura, svago e gastronomia, è basata sulla leggenda dei “Picoki”, un racconto che parla del coraggio e dell’astuzia degli abitanti di Durdevac i quali, per rompere l’assedio dell’esercito turco alla città, s’inventarono un ingegnoso sotterfugio. Non essendo riuscito con la forza a conquistare la fortezza, l’esercito dell’Ulama-beg turco decise di stringere pazientemente d’assedio il centro abitato, affamando così la popolazione chiusa dentro le mura. E quando il comandante turco pensava di essere ad un passo dalla vittoria, accadde l’imprevisto. Consigliata da una scaltra vecchina, la gente di Durdevac sparò con un cannone sui soldati turchi l’ultimo galletto rimasto. I turchi interpretarono questo gesto come segno dell’abbondanza delle riserve di cibo a disposizione degli assediati, e decisero di ritirarsi, gettando su di loro una maledizione e ribattezzandoli “picoki” (cioè “galletti”). La leggenda è ancora viva, e questo grazie all’amore della gente di Durdevac per la tradizione…

Source: press.croatia.hr

 

Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

38 queries. 0.365 seconds.
Croatia Blog - 21.05.2012
Powered by Wordpress
theme by evil.bert