Isole della Dalmazia settentrionale

Erschienen in: Croatia,Dalmatia,Escursionismo,Isole,Turismo
Erschienen am: 14.09.2010

Dugi otok
Dugi otok (Isola Lunga) è un’oasi di rarità e contrasti, di località turistiche e bellezze naturali, di stupendi panorami, di magiche insenature e spiagge nascoste. L'isola è lunga circa 45 km, nella parte meridionale misura circa un 1 km di larghezza, mentre la parte isolana più larga arriva a 4 km. Vi sono 12 abitati collegati tra di loro da strade asfaltate.

Dugi otok è ricco di patrimonio sacrale. Merita di essere menzionata la chiesa di S. Giovanni risalente al V – IV secolo nella cittadina Sali, centro culturale e amministrativo dell'isola, come anche la chiesa di S. Vittore dell’VIII – IX secolo sulla Stivanjska gora e la chiesa di San Pellegrino, monumento dell'interesse nazionale nell'abitato Savar.

La cittadina Sali è conosciuta per la sua pesca tradizionale, ormai millenaria. I giardini e gli oliveti risalenti all'antichità attirano numerosi turisti che si divertono anche nelle indimenticabili gare di asini nell'ambito delle feste L'Estate culturale di Sali e le usanze di Sali, caratteristiche manifestazioni popolari estive.

Zaglav, situato quasi sullo stretto dell'arcipelago di Kornati (Incoronate), è molto interessante per i diportisti. I turisti sono attratti in particolar modo dalle splendide spiagge.

Nella parte nord ovest dell'isola si trova il piccolo porto di Božava. L’azzurro mare cristallino e numerose insenature e baie circondate da pinete rendono Božava un posto ideale per riposo e relax.

Nel 1849 sul promontorio nord ovest di Dugi otok fu costruito il faro Veli rat oppure Punta Bianca, alto quarantadue metri che lo rende il più alto tra i fari sull'Adriatico. Nel faro, ristrutturato di recente a scopo turistico, si possono affittare gli appartamenti.

Dugi otok viene menzionato per la prima volta nella prima metà del X secolo dall'imperatore bizantino Costantino Porfirogenito che nella sua opera De administrando imperio lo indica sotto il nome Pizuh. Durante gli scavi archeologici sono stati rinvenuti i resti risalenti al Paleolitico e Mesolitico che dimostrano che l'isola era da tempo abitata.

Isola di Pašman

L'isola di Pašman, nell'arcipelago zaratino, è divisa dalla terraferma da un canale dove spunta una decina d'isolotti sparsi di qua e di là.

Dall'omonimo abitato di Pašman si gode un magnifico panorama su numerosi isolotti disabitati che bisogna scoprire in barca a vela o a motore. L'abitato era nominato per la prima volta dal re Petar Krešimir IV sotto il nome Postimana.

Ždrelac si sviluppo intorno alla chiesa di S. Luca e di seguito si è esteso sulle colline circostanti e lungo piccole baie. Sorge nella parte estrema dello stretto, da cui prende il nome (in croato ždrijelo), che divide l'isola Pašman dall'isola di Ugljan. Il paesino Ždrelac è molto amato da diportisti e appassionati di sport acquatici, mentre le sue belle spiagge lo rendono ideale per le vacanze spensierate.

Isola di Ugljan
Grazie alla posizione e alle caratteristiche di rilievo, l'isola di Ugljan ha il maggior numero di giorni di sole nel bacino di Zadar (Zara). L'isola ha sette abitati, di cui il più grande è Ugljan nella parte nord ovest dell'isola. È un paesino di lunga tradizione turistica. Il suo porticciolo è adatto per l'ormeggio dei piccoli yacht lungo la parte interna del frangionde, mentre le unità più grandi trovano ancoraggio sicuro nella parte sud est. I bagnanti rimangono incantati dalla bellezza delle sue spiagge, e le più belle si trovano nelle baie Ćinta, Mostir e Luka.

Preko, come dice il suo nome (in italiano di fronte) è il paesino proprio di fronte a Zadar. L'architettura tipica dalmata, numerose case di villeggiatura e le passeggiate lungo la riva del mare creano un’atmosfera tipica mediterranea, mentre la vista mozzafiato sul canale zaratino e la vegetazione lussureggiante attirano ulteriormente i turisti.
Sull'isola di Ugljan sorge anche il paesino Kali, conosciuto soprattutto per la pesca e numerosi pescherecci.

Isola di Silba

Silba è un’isola senza macchine e motocicli. Tutto il trasporto e le consegne vengono fatte con i carrelli a due ruote oppure con i trattori a rimorchio. Non vi sono alberghi, ma si può soggiornare comodamente nelle case private affittando camere oppure appartamenti e i padroni di casa si impegneranno che ogni loro ospite lasci Silba molto soddisfatto. L'isola è anche famosa perché non vi sono né animali né vegetali velenosi.

Isola di Olib
L'isola, situata a est da Silba, era abitata già nel periodo romano e nel X secolo si nomina sotto il nome Aloep. È la più bassa tra le isole dell'arcipelago zaratino. La vegetazione lussureggiante e gli spaziosi prati sono la caratteristica principale dell'isola dove gli abitanti producono ottimo olio d'oliva, formaggi, vino, e si occupano del turismo e della pesca.

Isola di Premuda
L’sola, lunga 9 e larga 1 km, è coperta da lecceti, macchia e oliveti. Premuda è una destinazione turistica molto popolare tra diportisti e subacquei. La cosiddetta “cattedrale”, una serie di grotte sottomarine che affascinano i sub per la straordinaria bellezza, è la località più interessante tra i numerosi siti subacquei.

Isola di Iž
Situato nel canale in mezzo tra Ugljana e Dugi otok, Iž piace per il suo particolare charm. Vi sono due abitati Veli e Mali Iž (Piccola e Grande Iž). Iž è unica isola dalmata dove una volta gli abitanti si occupavano del mestiere del vasaio, oggi invece l'isola è diventata un vero paradiso per i turisti in cerca dell'assoluta tranquillità e l'atmosfera rilassante.
Source: Croatia.hr

Tags: , , , , , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Il primo albergo croato appartenente alla catena Riu

Erschienen in: Isole,Krk,Turismo
Erschienen am: 19.08.2009


All'inizio di giugno ha accolto i primi ospiti l'hotel Riu Blue Waves, a quattro stelle, costruito nelle immediate vicinanze del noto centro turistico di Malinska sull'isola di Krk nell'Adriatico settentrionale. L'albergo, posto lungo il mare, ha un centinaio di unità abitative, delle quali solamente dieci sono stanze, mentre le altre sono appartamenti. Nel mesi estivi l'albergo è al completo, mentre l'interesse degli ospiti fa prevedere anche un'ottima post-stagione. Oltre che da un centro di benessere e da piscine per adulti e bambini, il complesso è caratterizzato da ricchi contenuti alberghieri ­ bar e ristoranti. Nel ristorante à la carte vengono servite specialità gastronomiche croate e, naturalmente, anche altri pasti secondo il desiderio degli ospiti. Il ristorante per ospiti interni si trova accanto alla spiaggia ed in esso sono benvenuti, oltre agli ospiti dell'albergo, anche persone di passaggio o che sono ospitati in altre strutture. Il valore dell'investimento in questo albergo è di 22 milioni di euro. Nel primo anno l'albergo sarà aperto su base stagionale fino all'inizio del mese di novembre, mentre in futuro si prevede un'ospitalità lungo tutto l'anno. Per il resto, il Riu Blue Waves opera nell'ambito della catena alberghiera spagnola Riu che gestisce più di centoventi alberghi in tutto il mondo.
Source: Croatia.hr

Tags: , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

  • No related posts

I primi sessant’anni della società alberghiera “Zlatni rat”

Erschienen in: Croatia,Dalmatia,Isole,Turismo,Turismo Internazionale
Erschienen am: 30.01.2009

Ad ottobre dello scorso anno la società alberghiera “Zlatni rat”, la cui sede si trova a Bol sull’isola di Brac (Brazza), ha festeggiato i suoi primi sessant’anni d’attività. La “Zlatni rat”, il cui nome deriva dalla notissima spiaggia di Bol, è annoverata tra le aziende turistiche di maggior successo del paese. Fondata il 17 ottobre 1948, la “Zlatni rat” ha mosso i suoi primi passi con alcune camere in affitto, per poi, col passare degli anni, aumentare le proprie capacità ricettive sino ai livelli attuali.

La svolta nel senso del suo sviluppo fu rappresentata dall’apertura dell’hotel “Bijela kuca”, nato dalla ristrutturazione di un convitto. Di lì a poco, sarebbe iniziato il periodo più fecondo della crescita delle capacità ricettive alberghiere della società. Correvano gli anni Settanta del secolo scorso, quando aprirono i battenti gli alberghi “Elaphusa” e “Borik”. Decenni più tardi fu la volta del complesso alberghiero “Bretanide” e poi, nel 1999, del complesso “Bonaca”. La società “Zlatni rat”, oggi, offre ospitalità in tre hotels (per un totale di 1.600 posti-letto) operanti in seno alla catena alberghiera croata “Blue Sun”. L’azienda, che dà lavoro a 180 dipendenti, tra le sue strutture è particolarmente fiera d’annoverare l’hotel “Grand Elaphusa” il quale, proprio quest’anno, sulla sua facciata affiggerà la quinta stella. La “Zlatni rat”, il cui pacchetto di maggioranza è nelle mani dell’azienda aeroportuale di Brac, ha contrassegnato in maniera forte lo sviluppo turistico di Bol, dell’isola di Brazza e dell’intera Croazia, ed è considerata una realtà turistica tra le più prestigiose del paese.

 

Source: press.croatia.hr

 Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Il campeggio “Slatina” vincitore d’un importante premio internazionale

Erschienen in: Croatia,Isole,Kvarner,Sport,Turismo
Erschienen am: 16.12.2008

Il campeggio Slatina”, operante in seno alla società turistica “Jadranka kampovi” con sede a Mali Lošinj (Lussinpiccolo), nel corso della fiera specializzata di Lione, ha ricevuto un ambito riconoscimento per l’innovatività delle proprie iniziative in tema di tutela ambientale. Il campeggio, ubicato nella località di Martinscica sull’isola di Cres (Cherso), è conosciuto a livello nazionale ed internazionale soprattutto per l’interessantissimo progetto denominato “Camping Cum Cane”.

L’idea in sé consiste nel creare le condizioni per una convivenza pacifica tra gli ospiti del campeggio, i loro cani e gli altri ospiti che soggiornano nel campeggio ma senza il proprio cane al seguito. Alla base di tutto deve esserci un rapporto di tolleranza reciproca ed una struttura e delle regole che consentano il soggiorno dei campeggiatori con cane al seguito, senza con ciò minare la sicurezza e la tranquillità degli altri ospiti del campeggio. Per quanto riguarda le norme di comportamento vigenti nella struttura, ricordiamo che i cani devono sempre portare al collo una targhetta identificativa, che è stato individuato uno spazio nel quale i cani possono fare i propri bisogni e che sono state emanate apposite norme destinate ai padroni dei cani e relative alla pulizia ed all’igiene del campeggio. Il campeggio è, inoltre, provvisto di docce particolari e di passeggiate riservate ai nostri amici a quattro zampe. Il campeggio “Slatina” applica anche altre soluzioni innovative nel campo della tutela ambientale. Importante, ai fini della conquista del premio, è stata senz’altro l’introduzione degli standard ISO 9001 per la qualità dei servizi e ISO 14001 concernente la tutela ambientale. Il fatto che il premio sia stato assegnato a Lione, e quindi dal mercato turistico francese, rappresenta per il campeggio “Slatina” un motivo d’ulteriore orgoglio. Alla già ricca offerta del campeggio, quest’anno andranno ad aggiungersi novità come i servizi sanitari per bambini, un fasciatoio per i neonati, bagni destinati alle famiglie, una stireria e tanto altro ancora.

 

Source: press.croatia.hr

 

Here are some useful links for  you:

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Il formaggio pecorino di Pag ha ottenuto il marchio di qualità “Superior Taste”

Erschienen in: Croatia,Gastronomy,Isole
Erschienen am: 03.10.2008

Il famoso formaggio pecorino di Pag, prodotto nel piccolo caseificio “Sirena” del paese di Kolana, ha ottenuto di recente, alla manifestazione “Superior Taste” svoltasi a Bruxelles, ben due stelle d’oro ed il diritto di fregiarsi del marchio “Superior Taste”. Si tratta del riconoscimento più prestigioso mai ottenuto da questo fantastico formaggio croato, ora nella stretta cerchia di una settantina di prodotti alimentari che rappresentano il “gotha” della gastronomia mondiale.

Il formaggio pecorino del caseificio d’Ivan Gligora, prodotto sull’isola di Pag, si fregia anche di un’altra etichetta: quella di “prodotto autenticamente croato”. È, quindi, un prodotto D.O.P., al cui processo produttivo vanno applicate le rigorose norme sancite dal sistema di qualità HACCP. Questo formaggio pecorino si produce con latte di una razza di pecore autoctone dell’isola di Pag, si lascia stagionare per 6-12 mesi ed ha un caratteristico sapore piccante ed un profumo particolarissimo. Si serve da solo o grattugiato, per arricchire varie specialità di carne o di pesce.

Source: press.croatia.hr

 Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Lovran

Erschienen in: Croatia,Isole,Kvarner,Notizie,Turismo
Erschienen am: 26.08.2008

Per più di 100 anni Lovran è stata una delle destinazioni turistiche più visitate e più esclusive del Mediterraneo. Con il lungomare di 12 km che va da Lovran, passa per la città di Opatija e finisce in Volosko, e con i boschi di castagno (maruni) Lovran rappresenta uno dei più bei luoghi nella regione del Quarnero. Se volete divertirvi il ricco programma d’intrattenimento di Lovran vi garantisce delle vacanze indimenticabili. Le feste più visitate sono sicuramente la Marunada in Ottobre, per celebrara la raccolta delle castagne e da giugno a settember le feste dei pescatori. Per gli appassionati di nautica il programma non manca, infatti a Novembre si tiene la Regatta Internazionale delle Yacht.

Lovran è conosciuta per le sue bellissime ville e per i parchi sempreverdi. Se siete in cerca di alloggi, la scelta migliore sarebbe trascorrere le vostre vacanze in una delle meravigliose ville rinnovate: Frapart, Astra, Eugenija, Mangolija e Blankenstein che sono state costruite ancora nei tempi della monarchia Austro-Ungara. Lovran è conosciuto per le sue bellissime spiaggie di Peharovo e Kvarner, come anche per numerose altre spiaggie private. Lovran è sicuramente un lougo che soddisferà i bisogni di tutti i turisti.

Alcuni link rilevanti al tema:

  • No related posts

I collegamenti traghetto Rimini – Croazia

Erschienen in: Croatia,Escursionismo,Isole,Turismo
Erschienen am: 22.08.2008

Tutti i turisti che hanno scelto di trascorrere le proprie vacanze sulle meravigliose isole di Rab, di Losinj oppure di Hvar, devono sapere della possibilità di fare un’interessante escursione in Italia. A meno di 4 ore – via traghetto, tutti i turisti che si trovano stabiliti sulle isole soprascritte, possono godersi la bellezza e l’ospitalità dell’Emilia Romagna visitando la provincia di Rimini. Infatti da luglio a settembre 2008 sono stati resi possibili i collegamenti veloci con la Croazia anche dal porto di Rimini per escursioni giornaliere e week-end. I porti croati di arrivo sono Losinj, l’isola di Hvar e l’isola di Rab.

Destinazioni dei traghetti:

Rimini - Rab: collegamento il sabato dal 5 al 26 luglio
Rimini - Losinj: collegamenti il lunedì e giovedì dal 3 luglio al 4 settembre
Rimini - Hvar: collegamenti il venerdì dal 8 al 29 agosto

Le partenze da Rimini per Rab e Losinj sono previste per le ore 7.50, mentre per Hvar le partenze sono alle 6.50. Le traversate durano a seconda della destinazione dalle 2 alle 4 ore.

Alcuni link rilevanti al tema:

  • No related posts

Divertimento sulla spiaggia di Zrce

Erschienen in: Croatia,Eccitamento,Isole,Kvarner,Turismo
Erschienen am: 25.07.2008

Il divertimento e la vita notturna in Croazia sicuramente non sono ai livelli della riviera Romagnola o di Ibiza. Nonostante questo Croazia offre alcune località con un grande numero di discoteche che offrono divertimento ai giovani. Una delle località famose per un grande numero di discoteche è sicuramente Novalja, città situata sull’isola di Pag. Le tre discoteche più note si trovano sulla spiaggia di Zrce, e sono: Papaya, Aquarius e Kalypso. Zrce è una grande spiaggia acciottolata nelle vicinanze della citta di Novalja. La spiaggia è ricca di contenuti ed è ben frequentata, sia da turisti locali che da quelli stranieri.

Le 3 discoteche sono tutte all’aperto e offrono stili di musica diversi. Papaya Exotic è una grande discoteca a 3 livelli con una grande piscina. La seconda discoteca che prende il nome di Kalypso è veramente un posto affascinante con palme e campi da beach volley ed è anche molto grande. Infine c’è la discoteca Aquarius la quale è interessante per la sua archittettura moderna, infatti è costruita tutta in vetro. L’infrastruttura della spiaggia offre: equipaggiamento e servizio di salvataggio, pronto soccorso, accessori per i disabilitati, strutture ricettivie, servizio di noleggio, telefoni, docce, e aqua potabile. La spiaggia è divisia in zone per attivitá varie. La spiaggia coopera con le scuole, con il settore turistico, con le biblioteche e con le associazioni sportive nelle loro attivitá di pulizia dell’ambiente. Importante accennare il programma educativo lagato alla protezione delle specie minacciate.

Alcuni link rilevanti al tema:

  • No related posts

Nuova offerta SPA sull’isola di Hvar

Erschienen in: Croatia,Dalmatia,Investitions,Isole,Turismo
Erschienen am: 03.11.2007

Spa wellnes

Su Hvar (Veglia), isola croata della Dalmazia centrale, conosciuta come una delle più soleggiate isole del Paese, nel corso del mese di giugno è stato aperto un altro albergo di lusso, la cui offerta si baserà soprattutto sui contenuti SPA.

L’“Adriana hvar marina hotel & spa”, ubicato sulla riva della città di Hvar, offre una splendida vista sulle bellezze di maggiore rilievo del centro isolano: la cattedrale di Santo Stefano, l’Arsenale, la “Pjaca” (Piazza) ed il porto cittadino. Quest’albergo, realizzato in un edificio già esistente e completamente rinnovato, con 50 camere de luxe, 9 suites classiche ed alcuni appartamenti definiti “spa-specific”, opera sotto la bandiera della società alberghiera “Suncani Hvar”.

Classificato a quattro stelle, offre, oltre ai classici contenuti, anche tutta una serie di suggestivi servizi esclusivi, come la piscina coperta con acqua di mare riscaldata, nella quale gli ospiti potranno fare il bagno tutto l’anno. Alla terrazza dell’hotel s’affacciano un ristorante, un bar classico ed il singolare “The Top sky garden bar” il quale, con il suo design esclusivo e la sua atmosfera particolare, diventerà certamente uno dei ritrovi più amati degli abitanti e degli ospiti di Hvar. La parte più suggestiva dell’offerta, però, è certamente rappresentata dal nuovissimo “Sensori spa centar”, con tanti trattamenti terapeutici e di bellezza, massaggi e programmi SPA, come lo yoga o rilassanti gite all’aria aperta. Il centro si sviluppa su tre piani e s’estende su una superficie di circa 1.400 metri quadri, tra contenuti esterni ed interni.

L’offerta dell’albergo si basa, quindi, quasi esclusivamente sul concetto wellness + spa, la cui qualità è testimoniata anche dal fatto che l’“Adriana hvar marina hotel & spa”, di recente, è entrato a far parte del prestigioso club internazionale “The Leading Small Hotels of the World”.

Fonte: ?Bordo del turista del Croatia?

Alcuni link rilevanti al tema:

  • No related posts

I sessant’anni della “Jadranka” di Mali Lošinj

Erschienen in: Croatia,Isole,Turismo
Erschienen am: 02.11.2007

Mali Lošinj

In sessant’anni d’attività, la “Jadranka” d.d. di Mali Lošinj (Lussinpiccolo) è cresciuta sino a diventare una delle società alberghiere croate di maggior successo. Fu fondata nel 1947 in forza di una deliberazione del Distretto popolare Mali Lošinj, quando le fu affidata la gestione degli alberghi “Alhambra” ed “Istra”; all’inizio degli anni Sessanta, iniziarono i lavori per la costruzione degli alberghi “Helios” a Cikat e “Punta” a Veli Lošinj (Lussingrande). Alla fine degli anni Sessanta, fu la volta dell’hotel “Bellevue”, mentre occorrerà attendere sino al 1977 per assistere all’apertura del complesso alberghiero “Suncane uvale”, con gli hotels “Aurora” e “Vespera”. Parallelamente all’attività alberghiera, la “Jadranka”, negli anni Sessanta, iniziò a sviluppare anche l’offerta campeggistica, per poi dedicarsi anche ad altre attività, tra le quali, negli ultimi anni, assume sempre maggiore rilevanza la gestione patrimoniale. Nel 2005 viene costituito il “Gruppo Jadranka”, nell’ambito del quale la Jadranka d.d. è titolare di tre società specializzate, la “Jadranka hoteli” d.o.o., la “Jadranka kampovi” d.o.o. e la “Jadranka trgovina” d.o.o. La “Jadranka” è, tra l’altro, comproprietaria dell’Aeroporto di Lošinj e della società charter “Jadranka Yachting”, che, quest’anno, ha iniziato ad operare con una nuovissima flotta di sei imbarcazioni di sua proprietà.

Oggi, la “Jadranka” gestisce sei alberghi, alcune ville minori, situate in tre distinte zone turistiche, e sei strutture turistiche a carattere non ricettivo. Lo scorso anno ha registrato circa mezzo milione di pernottamenti, con un dato interessante: oltre il 35% degli ospiti ha soggiornato più volte negli alberghi “Jadranka”. Per quanto riguarda l’offerta campeggistica, la “Jadranka” dispone di quattro strutture dislocate sulle isole di Lošinj e Cres (Cherso): il “Slatina”, il “Baldarin”, il “Bijar” ed il “Cikat”. In considerazione della tradizione marinara della gente di Lussino, ed anche grazie alla collaborazione con un partner straniero, la “Jadranka” ha promosso un nuovo progetto turistico incentrato sullo sviluppo del turismo nautico e dell’offerta charter.

In sessant’anni di sviluppo turistico, la “Jadranka” ha sempre tenuto conto sia della tutela ambientale, sia della valorizzazione della cultura e della tradizione locale. E così, in occasione delle celebrazioni per il sessantenario della fondazione, invece di tenere le consuete cerimonie di ringraziamento, con l’assegnazione delle immancabili targhe-ricordo, la “Jadranka” ha deciso di contribuire finanziariamente all’allestimento della mostra dedicata all’Apoksiomen nel Museo Civico di Lošinj. L’Apoksiomen è una straordinaria scultura raffigurante un atleta greco risalente al IV secolo a.C., estratta dal mare proprio nelle acque di Mali Lošinj, attualmente custodita ed esposta nel Museo Archeologico di Zagabria.

Fonte: ?Bordo del turista del Croatia?

Alcuni link rilevanti al tema:

  • No related posts

77 queries. 0.920 seconds.
Croatia Blog - 21.05.2012
Powered by Wordpress
theme by evil.bert