l’apertura del resort “Dubrova?ki vrtovi sunca” è prevista per luglio 2009”

Erschienen in: Croatia,Dalmatia,Investitions,Turismo
Erschienen am: 19.12.2008

È prevista per i primi di luglio 2009 nella località d’Orasac, a due passi da Dubrovnik, l’inaugurazione del resort esclusivo a 5 stelle “Dubrova?ki vrtovi sunca”, ovvero “I giardini del sole di Dubrovnik. Dietro quest’investimento del valore di 170 milioni di euro si celano le società “Hidrocommerce” e “Jupiter Adria”. Si tratta di un progetto che, secondo le attese, arricchirà l’area di Dubrovnik regalandole un’altra struttura ricettiva di lusso e che, con i propri contenuti e servizi, contribuirà al prolungamento della stagione turistica per tutto l’anno. La prima fase prevede l’apertura dell’hotel “Radisson SAS”, una struttura ricettiva con 201 camere e 207 appartamenti residenziali, un centro congressi con dieci sale ed una capienza complessiva di mille posti, un centro sportivo che s’estenderà su una superficie di 7000 metri quadrati e, per finire, tre piscine esterne. Il management del brand “Radisson SAS” è impegnato nella promozione della struttura sul mercato, in modo tale che l’hotel possa operare, fin dalla sua apertura, in base agli standard d’eccellenza propri del brand.

Particolare attenzione è stata prestata alla progettazione ed alla realizzazione del design e degli interni dell’hotel, delle unità ricettive e dei lunge bar, che portano la firma di uno degli studi architettonici più importanti del mondo nel campo del design e dell’arredamento dei complessi alberghieri, il “Hirsch Bedner Associates”. La seconda fase, la cui conclusione è prevista per il 2010, prevede la realizzazione e l’inaugurazione dell’hotel “Regent”, una struttura ricettiva con un totale di 130 camere. L’aspetto ristorativo del complesso “Dubrova?ki vrtovi sunca”, secondo quanto dettoci dai proprietari, sarà ispirato alle peculiarità del territorio croato. In sintonia con la natura dell’offerta turistica proposta, basata principalmente sulle sensazioni, gli ospiti del complesso avranno la possibilità di partecipare alle attività lavorative stagionali legate al territorio, come la raccolta delle olive, la vendemmia, le battute di pesca, ecc. Oltre alle manifestazioni organizzate nell’ambito del resort, gli ospiti, grazie ai frequenti collegamenti marittimi, potranno godere anche dei ricchi programmi culturali e di divertimento della notissima città di Dubrovnik. La gestione dell’intero resort è stata affidata alla prestigiosa società di management alberghiero “Rezidor”, il cui compito sarà, tra gli altri, quello di garantire che l’attività della struttura si svolga, sin dalla sua apertura, secondo gli standard qualitativi più elevati. Ciò richiederà una preparazione di più mesi che partirà dal “pre-opening” e comprenderà ogni singolo segmento dell’attività alberghiera. È importante sottolineare che quest’imponente complesso turistico darà lavoro a 800-900 persone, con precedenza per chi è residente nell’area, anche se, probabilmente, parte del personale sarà “reclutato” attingendo anche tra i professionisti provenienti dalle altre aree della Croazia.

Source: press.croatia.hr

 Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

  • No related posts

l’hotel “Le Meridien Lav” ha conquistato tre ambiti premi in …

Erschienen in: Dalmatia,Investitions,Turismo,Turismo Internazionale
Erschienen am: 17.12.2008

L’hotel “Le Meridien Lav”, ubicato ad otto chilometri a sud di Spalato, ha conquistato tre nuovi riconoscimenti: il premio “World Travel Resort ” quale struttura leader tra gli hotels congressistici d’Europa, il premio quale migliore hotel croato ed il premio quale migliore hotel Spa croato. Data la nutrita concorrenza internazionale, questi premi assumono un peso ancora maggiore.

Il complesso alberghiero “Lav”, con l’hotel a 5 stelle “Le Meridien Lav” (381 unità ricettive), ha aperto le proprie porte sul finire del 2006. La superficie della struttura, compresa nel complesso alberghiero, è di circa 60.000 metri quadrati, mentre le aree verdi, le passeggiate, le spiagge ed il grande e lussuoso marina occupano una superficie complessiva di 40.000 metri quadrati. Il complesso vanta contenuti e servizi d’altissimo livello, tra i quali ricordiamo diverse sale per congressi, un centro dei divertimenti con tanto di Casinò, un marina con un’ottantina di punti per l’ormeggio, servizi per il turismo sanitario e per la ricreazione e tanto altro ancora. In seno all’hotel spicca il centro wellness “Diokletian Spa”, proteso su una superficie di 3000 metri quadrati e ricchissimo di contenuti. I responsabili del “Le Meridien Lav” hanno ritirato i premi “World Travel Award” nel corso della cerimonia di premiazione tenutasi nel “Poprad Aquacity Resort” in Slovacchia.

 

Source: press.croatia.hr

Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Il campeggio “Slatina” vincitore d’un importante premio internazionale

Erschienen in: Croatia,Isole,Kvarner,Sport,Turismo
Erschienen am: 16.12.2008

Il campeggio Slatina”, operante in seno alla società turistica “Jadranka kampovi” con sede a Mali Lošinj (Lussinpiccolo), nel corso della fiera specializzata di Lione, ha ricevuto un ambito riconoscimento per l’innovatività delle proprie iniziative in tema di tutela ambientale. Il campeggio, ubicato nella località di Martinscica sull’isola di Cres (Cherso), è conosciuto a livello nazionale ed internazionale soprattutto per l’interessantissimo progetto denominato “Camping Cum Cane”.

L’idea in sé consiste nel creare le condizioni per una convivenza pacifica tra gli ospiti del campeggio, i loro cani e gli altri ospiti che soggiornano nel campeggio ma senza il proprio cane al seguito. Alla base di tutto deve esserci un rapporto di tolleranza reciproca ed una struttura e delle regole che consentano il soggiorno dei campeggiatori con cane al seguito, senza con ciò minare la sicurezza e la tranquillità degli altri ospiti del campeggio. Per quanto riguarda le norme di comportamento vigenti nella struttura, ricordiamo che i cani devono sempre portare al collo una targhetta identificativa, che è stato individuato uno spazio nel quale i cani possono fare i propri bisogni e che sono state emanate apposite norme destinate ai padroni dei cani e relative alla pulizia ed all’igiene del campeggio. Il campeggio è, inoltre, provvisto di docce particolari e di passeggiate riservate ai nostri amici a quattro zampe. Il campeggio “Slatina” applica anche altre soluzioni innovative nel campo della tutela ambientale. Importante, ai fini della conquista del premio, è stata senz’altro l’introduzione degli standard ISO 9001 per la qualità dei servizi e ISO 14001 concernente la tutela ambientale. Il fatto che il premio sia stato assegnato a Lione, e quindi dal mercato turistico francese, rappresenta per il campeggio “Slatina” un motivo d’ulteriore orgoglio. Alla già ricca offerta del campeggio, quest’anno andranno ad aggiungersi novità come i servizi sanitari per bambini, un fasciatoio per i neonati, bagni destinati alle famiglie, una stireria e tanto altro ancora.

 

Source: press.croatia.hr

 

Here are some useful links for  you:

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

La Croazia al terzo posto tra le destinazioni turistiche europee più ambite

Erschienen in: Croatia,Eccitamento,Turismo,Turismo Internazionale
Erschienen am: 15.12.2008

La Croazia s’è piazzata al terzo posto nella speciale classifica delle migliori destinazioni turistiche europee. Così si sono espressi 17.000 lettori dei quotidiani anglosassoni “Guardian” e “Observer” partecipanti ad un sondaggio tradizionale con una storia lunga ben 22 anni. Il successo del turismo croato è ancor più grande se si pensa che, in un solo anno, il nostro paese è passato dal decimo al terzo posto, alle spalle della Svizzera e della Svezia, ma davanti a paesi turistici del calibro dell’Austria e dell’Italia.

La cerimonia di premiazione del “Guardian & Observer Travel Awards 2008”, tenutasi a metà ottobre in Marocco, ha visto la partecipazione di oltre 120 rappresentanti dell’industria turistica europea, del marketing e del giornalismo turistico. Forse non tutti sanno che i quotidiani “Guardian” ed “Observer” insieme dispongono di un bacino di circa 1,3 milioni di lettori.

Source: press.croatia.hr

Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Sport e turismo a braccetto

Erschienen in: Croatia,Dalmatia,Istria,Sport,Turismo Internazionale,Varaždin,Zagabria,Zara
Erschienen am: 09.12.2008

La Croazia, dal 16 gennaio al 1? febbraio, ospiterà la 21? edizione del Campionato del mondo di pallamano maschile “Croazia 2009”, i cui incontri si disputeranno in varie città del paese: Zagabria, Zara, Spalato, Osijek, Varaždin, Parenzo e Pola. Per l’occasione sono in corso i lavori di costruzione di diversi palazzetti dello sport, spesso polivalenti, la cui conclusione è prevista nel corso di dicembre e che saranno pronti ad accogliere i migliori giocatori e le migliori selezioni nazionali del mondo. E siccome questo genere di manifestazioni sportive ha sempre una dimensione turistica, siamo sicuri che la Croazia, anche da questo punto di vista, saprà presentarsi come un eccellente padrone di casa.

La kermesse mondiale è stata preceduta dall’evento promozionale itinerante intitolato “Le giornate croate del turismo e della pallamano”, che ha toccato le città più importante dei 13 paesi partecipanti alla fase finale del torneo: Budapest, Oslo, Copenaghen, Stoccolma, Bucarest, Mosca, Varsavia, Belgrado, Madrid, Skopje, Parigi, Francoforte e Seul. Preceduta da una conferenza stampa, la presentazione dell’offerta turistica croata, rivolta ad un pubblico formato da personalità locali e partner commerciali, ha avuto un occhio di riguardo nei confronti delle città croate che ospiteranno gli incontri del Mondiale. È stata anche una splendida occasione per poter assaggiare il meglio dell’offerta enogastronomia del paese e per poter applaudire alcuni tra i migliori artisti dello spettacolo croati. La presentazione è stata organizzata innanzitutto con l’intento di consegnare ad ogni paese partecipante una sorta di “invito personale” alla manifestazione sportiva e di rivolgere, tanto alle delegazioni sportive, quanto ai tifosi al seguito della loro nazionale, il più cordiale dei benvenuti da parte sia delle città ospitanti, sia dell’intero Paese.

 

Source: press.croatia.hr

Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Per le festività natalizie tutti al Santuario del Presepio vivente

Erschienen in: Croatia,Cultura,Slavonia
Erschienen am: 04.12.2008

Ad Aljmaš, noto santuario mariano della Croazia orientale, per il secondo anno consecutivo sarà allestito un presepio vivente. La sacra rappresentazione avrà luogo alla Vigilia di Natale, il giorno di Natale, il 26 dicembre ed il giorno dell’Epifania (6 gennaio 2009). Il presepio, simbolo della mangiatoia nella quale fu deposto il bambinello dopo essere venuto alla luce nella grotta di Betlemme, fa parte della tradizione natalizia più antica. Sebbene la consuetudine d’allestire il
presepio vivente, ispirata ad un fatto avvenuto oltre duemila anni fa, sia presente in alcuni paesi da più di due secoli, l’evolversi degli eventi storici ha voluto che in Croazia fosse introdotta soltanto di recente.

Il primo presepio vivente è stato allestito, alcuni anni fa, davanti al sagrato della Cattedrale di Zagabria, poi ad Osijek e, dallo scorso anno, anche nel Santuario di Aljmaš dedicato alla Madonna della Consolazione. La regione di Aljmaš, che deve la propria notorietà soprattutto al santuario mariano, col progetto del presepio vivente desidera sottolineare la dimensione spirituale delle festività natalizie. Il primo presepio vivente è stato allestito l’anno scorso grazie all’impegno di una cinquantina tra volontari e donatori al motto “Seguite la stella cometa di Aljmaš”. Sulla Piazza bra?e Radi?, oltre al presepio, saranno allestiti anche diversi spazi espositivi con tutto il patrimonio etnografico locale, che comprende la produzione di prodotti artigianali e di dolci natalizi, diversi laboratori per imparare a realizzare le corone di paglia tipiche del periodo dell’Avvento, ed officine artigiane in rappresentanza degli antichi mestieri. L’atmosfera natalizia sarà resa ancora più solenne da una serie di concerti che si terranno all’interno della chiesa. Con un occhio di riguardo alla dimensione spirituale della festa, lo scopo primario è quello di creare un’offerta d’eventi e manifestazioni capace di attrarre l’attenzione dei turisti non solo a Natale, ma tutto l’anno. Alla preparazione del programma partecipano l’Agenzia di democrazia locale, l’Ufficio turistico del comune di Erdut, il Comune di Erdut e l’Ufficio parrocchiale di Aljmaš. Il territorio e la storia di Aljmaš vantano tre importanti chiese: la prima è del 1697, la seconda del 1708, mentre la terza risale al 1846. Aljmaš diventa ufficialmente luogo di pellegrinaggio nel 1704. La fondazione del Santuario mariano avvenne ad opera dei Gesuiti, i quali vi portarono una statua raffigurante la Vergine proveniente dalla località di Lugo (Laško) Baranja. Proclamata parrocchia nel 1807, nel 1857 il vescovo Strossmayer donò al Santuario una nuova statua della Madonna, realizzata a Vienna (che è poi quella attuale). Durante l’ultima Guerra per la Patria, la statua fu trasportata e custodita ad Osijek, per poi fare ritorno ad Aljmaš nel 1998. L’anno successivo venne dato il via ai lavori di costruzione della nuova chiesa del Santuario, la terza in tre secoli. La fine dei lavori di costruzione e la sua consacrazione, avvenute nel 2004, sono coincise con la celebrazione del tricentenario della fondazione del Santuario. Nel 2006 sul monte alle spalle di Aljmaš, nell’ambito del Calvario che i Gesuiti eressero nel lontano 1726 ma che, nei secoli, subì varie distruzioni e devastazioni, è stato realizzato e consacrato un percorso della Via Crucis lungo ben 480 metri e pavimentato con mattonelle in calcestruzzo. Lungo il percorso sono state piazzate 14 grandi croci di rovere in ricordo delle altrettante stazioni della Via crucis, ognuna corredata dal testo della stazione inciso su una lastra di marmo. I lavori di costruzione del santuario sono completamente terminati nel 2007 ed hanno compreso la realizzazione di un nuovo piazzale per i pellegrini, diversi confessionali, uno spazio comune, una cappella, una sala, un negozio per la vendita di souvenir ed un blocco di servizi igienici. Oltre alle opere di pavimentazione dell’area, s’è provveduto alla sistemazione del verde attorno al santuario, arricchito con tante siepi decorative e piante da fiore. Aljmaš, tra i santuari più importanti della Croazia, è un luogo di preghiera e pellegrinaggio che richiama ogni anno circa 100.000 fedeli, soprattutto il15 agosto, giorno della festa dell’Assunta. Per chi non lo sapesse, il paese di Aljmaš, centro turistico particolarmente noto tra gli amanti degli ambienti rurali, della caccia e della pesca, fu menzionato per la prima volta in un documento scritto della prima metà del XIV secolo e deriva il proprio nome dalla parola ungherese  “alma” che significa “mela”.

Source: press.croatia.hr

Alcuni link rilevanti al tema:

Tags: , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

Rovigno, campione turistico della Croazia

Erschienen in: Croatia,Istria,Turismo
Erschienen am: 03.12.2008

La città istriana di Rovigno (Rovinj), una delle destinazioni turistiche più romantiche del Paese, conosciuta soprattutto per la qualità della sua infrastruttura turistica e per l’ampiezza della sua offerta, è stata proclamata “Campione turistico assoluto della Croazia” per il 2008. Ha vinto, infatti, sia il “Fiore blu col marchio d’oro” quale città costiera col migliore assetto ambientale (nell’ambito all’iniziativa “Fiore turistico” promossa dall’Ente Nazionale Croato per il Turismo), sia la grande statua “Fiore turistico – qualità per la Croazia 2008” (nella categoria che comprendeva le città con oltre 10.000 posti letto), in seno all’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio e dall’Ente Radiotelevisivo Croato HRT.

Negli ultimi anni a Rovigno sono state investite ingenti risorse nel rinnovamento, nell’ampliamento e nel miglioramento dell’offerta turistica, con un occhio di riguardo all’assetto ambientale della città ed all’elevazione della qualità delle sue infrastrutture. Attualmente Rovigno, in un sol giorno, può ospitare, nelle sue numerose e diversificate capacità ricettive, circa 30.00 turisti. L’offerta alberghiera è conforme alle esigenze del mercato turistico moderno. La sua offerta ricettiva, oltre ad essere rivolta ai turisti, è particolarmente attenta alle esigenze dei congressisti, accompagnata anche da una ricca proposta di strutture per il benessere caratterizzate da un’atmosfera fortemente mediterranea. Rovigno affascina con il suo patrimonio architettonico e con la sua autenticità. L’antico centro storico di questa città dall’animo romantico sorge su un’altura dominata dalla chiesa di Sant’Eufemia, uno splendido edificio sacro in stile barocco affiancato da un campanile alto 60 metri. Su di esso risplende da ormai due secoli e mezzo la statua bronzea della santa patrona di Rovigno, la quale, dall’alto dei suoi 4,70 metri, con la mano destra e girando attorno al proprio asse indica la direzione del vento. Grazie alla fama taumaturgica legata a sant’Eufemia, la chiesa ospita tutti i giorni e per tutto l’anno tantissimi fedeli in cerca di buona sorte, amore corrisposto, salute ecc. Rovigno vanta un ricchissimo patrimonio storico-culturale ed artistico e diversi musei che attraggono ogni anno un mare di turisti. Spicca l’originalissimo eco-museo “Casa della battana”, recentemente dedicato alla barca della tradizione piscatoria rovignese. L’agenda delle manifestazioni e degli eventi di Rovigno è fittissima d’appuntamenti, con mille occasioni di divertimento, cultura, sport ed un occhio di riguardo agli usi e costumi della città e della regione.

Source: press.croatia.hr

Here are some useful links for  you:

Tags: , , , ,

Alcuni link rilevanti al tema:

65 queries. 0.285 seconds.
Croatia Blog - 17.05.2016
Powered by Wordpress
theme by evil.bert